Parrocchie
della bassa e media Vallemaggia

Cappella del crocifisso

La cappella del crocifisso (figura 6) è una grande cappella con una nicchia protetta da un cancello; prima dell’ultimo restauro era chiusa completamente da un’alta rete metallica. All’interno, trova posto un grande crocifisso in legno disegnato a gesso. Sul lato destro è stata immurata una bella acquasantiera in pietra ollare a forma di conchiglia. Sotto il tetto è leggibile la scritta “Pater, Dimitte Illis Non Enim Sciunt Quid Faciunt”. Un tempo vi giungeva la processione di santa Croce, il 14 settembre. La denominazione Capèla di Lèsni fa riferimento alla famiglia Lesina, il cui stemma (una corona di rose con una lesena all’interno) era raffigurato sul frontespizio. 5

La cappella è stata restaurata nel 1989 e il restauro artistico è stato affidato al signor Ledermann di Riveo.

[...] Il restauro della cappella fu inaugurato la sera del 13 aprile scorso, Venerdì Santo, con una solenne Via Crucis. Si partì dalla chiesa al calar delle tenebre, si attraversò il paese nella sua parte più suggestiva e si giunge a meditare la crocifissione e la morte di Gesù proprio davanti alla nostra cappella. Le fiaccole illuminavano i volti commossi dei numerosi presenti fra i quali molti bambini, mentre il parroco spiegava il senso di quelle parole latine che, anche se difficili, abbiamo voluto conservare come erano originariamente. Esse significano: “Padre, perdona loro perché non sanno ciò che fanno”. [...] 6

5 M. Cerini, L. Scalet Cerini, F. Piezzi, Archivio dei nomi di luogo, Prosito, Jam Edizioni 2009, pp. 69-70.
6 Adami, Maria, La cappella del crocifisso, Bollettino parrocchiale, maggio 1989